Disdetta del CCNL da parte di ANIA – FIDIA pronta per la trattativa

Carissimi Dirigenti 

Qui acclusa trovate la lettera del 8 aprile scorso con la quale il Presidente di FIDIA Massimo Bianco ci informa che l’ANIA ha disdettato il vigente Contratto Collettivo Nazionale della nostra categoria.

Non abbiamo altro da aggiungere se non garantire che sarà fatto del nostro meglio per difendere, sostenere e possibilmente migliorare gli istituti contrattuali presenti.

Avremo altresì cura di tenervi aggiornati sugli sviluppi.

Siamo a vostra disposizione per qualsivoglia delucidazione o approfondimento.

Gianantonio Crisafulli

Presidente ALDIA

Protocollo Nazionale sul lavoro in modalità agile

Segnaliamo che il Ministero del Lavoro ha comunicato che lo scorso 7 dicembre è stato raggiunto un accordo con le Parti sociali per il primo “Protocollo Nazionale sul lavoro in modalità agile” nel settore privato. Hanno aderito Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Confsal, Cisal, Usb, Confindustria, Confapi, Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato, Cna, Casartigiani, Alleanza cooperative, Confagricoltura, Coldiretti, Cia, Copagri, Abi, Ania, Confprofessioni, Confservizi, Federdistribuzione, Confimi e Confetra. 

Per i dettagli consulta la pagina del sito FIDIA

Comunicazione di fine anno del Presidente

Caro collega in servizio o in quiescenza

Lo scorso anno iniziavo la lettera evidenziando che eravamo nel vivo di una tempesta e che non era dato prevederne gli effetti e la eventuale soluzione temporale, ponendo la speranza nell’arrivo di un vaccino.

A distanza di un anno, purtroppo, la pandemia è ancora presente nel nostro Paese seppur mitigata grazie all’alta percentuale di persone che si sono sottoposte alla vaccinazione, ma risulta ancora virulenta fuori dai nostri confini.

L’anno in corso ha modificato molte delle nostre abitudini, ad iniziare da quelle lavorative: il lavoro da remoto definito “smart working”, ma sarebbe più corretto definirlo come “home working”, ha richiesto ai Dirigenti di riscrivere procedure operative e di creare nuove modalità di relazione con le proprie strutture, di apprendere l’utilizzo di nuovi strumenti di comunicazione e l’orario di lavoro si è dilatato invadendo anche lo spazio privato normalmente dedicato agli affetti familiari o ai propri interessi extra lavorativi.

Ai dirigenti è stato richiesto un importante cambiamento di stile manageriale e di leadership caratterizzato dal lavoro per obiettivi, dallo sviluppo di relazioni basate sulla fiducia reciproca, spostando l’attenzione dal controllo alla responsabilità per risultati.

La nostra Associazione sta monitorando questi cambiamenti , con l’ausilio di FIDIA e CIDA , e i relativi impatti sulla professione del Dirigente ed è pronta ad intervenire e a fare sentire la Vostra voce sul tema delle innovazioni normative o contrattuali.

La forte crescita digitale del Paese e delle Istituzioni, forse l’unico elemento positivo che ci lascerà questa pandemia, ha spinto la nostra Associazione ad attivare nuovi canali relazionali con i soci e pertanto dall’inizio del nuovo anno saremo operativi e presenti su Linkedin e saranno promossi dei webinar per approfondire le importanti garanzie e prestazioni previste dal nostro CCNL a favore e tutela dei dirigenti.

Anche quest’anno sono stati numerosi i nostri interventi a sostegno dei colleghi in difficoltà e in difesa dei loro diritti: abbiamo svolto molte consulenze sui temi previdenziali e tutelato alcuni dirigenti in quiescenza che non vedevano garantita la piena operatività delle garanzie sanitarie previste dal nostro Contratto.

Siamo sempre vicini ai dirigenti e ai familiari che quest’anno hanno perso i loro cari, ai quali va il nostro pensiero; , l’Associazione vi è vicina e resta a Vostra disposizione per ogni esigenza e informazione.

Stante l’attuale situazione epidemica, i Soci potranno essere ricevuti in presenza in sede Associativa solo previo appuntamento nel rispetto delle normative vigenti.

Vorrei invitarti a riconfermare la tua adesione ad ALDIA provvedendo al versamento della quota associativa di 180,00 euro (dirigenti in servizio) di 100,00 euro (dirigenti in quiescenza) a tal proposito a giorni riceverai il bollettino MAV della Banca Popolare di Sondrio per il rinnovo della quota associativa a valere per il 2022.

Nel caso preferissi utilizzare il bonifico bancario, potrai effettuarlo sul conto corrente presso la Banca Popolare di Sondrio:

IBAN: IT69 P056 9601 6210 0000 6065 X09

Voglio concludere inoltrando, a nome anche del Consiglio, tantissimi auguri di Buon Natale e buone Feste.

IL PRESIDENTE

Gianantonio Crisafulli

CIDA – Come rompere il soffitto di cristallo – webinair 10/6 ore 17:30

Dai calcoli della Banca d’Italia risulta che, se tutte le donne disoccupate lavorassero, il PIL del Paese crescerebbe del 7%. Cosa deve cambiare? E come?

Ne discuteremo nel corso del webinar “Come rompere il soffitto di cristallo” organizzato da CIDA Abruzzo in collaborazione con Federmanager Abruzzo e Molise e Federmanager Minerva il prossimo 10 giugno a partire dalla ore 17.30

PROGRAMMA

ISCRIVITI ALL’EVENTO

CIDA – Tavola Rotonda sull’Autonomia Armonizzata – 9/6 ore 17:30 in streaming

La pandemia ha sospeso il dialogo Stato – Regioni sull’autonomia differenziata. Un percorso necessario per coniugare in modo armonico servizi nazionali ed erogazioni territoriali, ottimizzando l’organizzazione e l’efficacia operativa. Proprio l’esperienza “Covid” impone rinnovate riflessioni accompagnate da iniziative concrete per assicurare prospettive sostenibili, mettendo a fattor comune lungimiranza, tecnologie abilitanti e competenze manageriali. Le criticità del sistema sanitario, scolastico, dei trasporti e dei servizi pubblici, emerse nell’ultimo anno, impongono un rinnovato impegno per contribuire tutti, a livello nazionale e regionale, al funzionamento dei servizi a favore dei cittadini, mettendo il personale nelle condizioni migliori per esprime le professionalità. La società civile sente il bisogno di informazioni chiare e attende risposte concrete:

Il livello minimo dei servizi disponibili sull’intero territorio nazionale;

l’implementazione territoriale in grado di assicurare efficacia ed efficienza economica, valorizzando le professionalità e responsabilizzando le organizzazioni.

Si rende necessaria l’azione sinergica Stato-Regioni per creare le condizioni e il contesto da “orchestra” nella quale ciascuno contribuisce in armonia al benessere collettivo. Il tema dell’autonomia è quanto mai attuale e la dirigenza pubblica e privata sente il dovere sociale e la responsabilità di mettere a disposizione le competenze per promuovere l’omogeneità di servizi sostenibili su tutto il territorio, favorendo le sinergie, la cultura manageriale e il riconoscimento del merito. Autonomia è coniugare solidarietà fra Regioni con la necessità di porre le basi di uno Stato moderno costituito da professionalità eccellenti in grado di esprimere il meglio operando in Armonia.

Quali buone pratiche abbiamo appreso dall’emergenza?
Quali cambiamenti organizzativi potranno assicurare efficacia ed efficienza, in ogni ambito dei servizi pubblici, valorizzando le professionalità e responsabilizzando le organizzazioni?

Ne parleremo nella Tavola Rotonda sull’Autonomia Armonizzata mercoledì 9 giugno dalle ore 17:30 in diretta streaming sul sito CIDA.

PROGRAMMA

ISCRIVITI ALL’EVENTO

Comunicato del Presidente per il Natale 2020

Caro Socio, finalmente quest’anno si avvia alla conclusione e sono parecchie le persone che attendono che il tempo scorra veloce con la speranza che con l’arrivo del nuovo anno si possa mettere alle spalle un periodo che passerà alla storia per la sua epocale negatività e che ha portato in molte famiglie lutti, sofferenze e gravi danni all’economia.

Con il Natale si festeggia la nascita del figlio di Dio, evento che  è motivo di speranza e di gioia, ma purtroppo l’emergenza pandemica ha spinto il legislatore a confermare, anche in questo periodo, misure drastiche in ordine alla possibilità di circolare sul territorio con la conseguenza che in molti casi non sarà possibile festeggiare Natale e Capodanno in presenza con i propri famigliari.

Come già ricordato nella mia precedente comunicazione, l’Associazione vi è vicina e vorrei che giungesse, in particolare a coloro che hanno sofferto un lutto e che sono più soli, il nostro affetto  e che il messaggio di speranza e di rinascita che ci porta in dono il Natale riscaldi i nostri cuori e porti un poco di consolazione.

Vorrei poi ringraziare tutti i Soci ed i Consiglieri che si impegnano quotidianamente per l’Associazione ed in particolare desidero trasmettere, da parte di tutti noi, un sentimento di profonda riconoscenza  a Gianfranco Bennati che lo scorso ottobre, a seguito della scadenza del suo mandato triennale come Presidente Fidia ha deciso, per sua scelta, di passare il testimone nella conduzione della nostra Federazione  al nuovo Presidente eletto nella persona di Massimo Bianco, dirigente della Compagnia Generali Assicurazioni.

Da quando fu nominato Presidente Federale, oltre al rinnovo contrattuale, concluso in tempi brevi e con successo, Gianfranco si trovò anche a dover gestire una situazione particolarmente difficile e delicata  a causa delle  azioni di contrasto verso la Federazione da parte di Andia, attività sfociate nella  causa che la suddetta associazione ha intentato contro Ania e Fidia e che, in primo grado, ha registrato la nostra vittoria.

Grazie alle sue competenze e al suo infaticabile impegno Gianfranco ha riportato la gestione sulla  giusta rotta ed è riuscito a ridare lustro e rinnovata considerazione alla FIDIA ed alla sua missione di rappresentanza Sindacale Nazionale, ricordo infatti che la Fidia è l’unica firmataria del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro .

Mi viene difficile, in questo momento,  concludere come gli altri anni, augurandovi buone feste.

L’augurio che voglio farvi è quello di non fare spegnere la fiamma di speranza e di amore, dono del Natale, con l’auspicio che diventi un fuoco che illuminerà un futuro migliore e che ci consenta di  poterci rivedere,  riabbracciare e a non sentirci soli.

IL PRESIDENTE

Gianantonio Crisafulli